da dove sto scrivendo

foto_accordatura

Navigando in rete, leggo spesso che da parte degli scrittori alle prese con la stesura del loro romanzo in self-publishing c’è l’esigenza di rivolgersi una volta terminata la loro fatica a un editor professionale in grado di migliorare o verificare la qualità della loro scrittura. Questo per avere qualche certezza in più sul valore della propria opera.

Superata la questione editor sì-editor no, c’è poi il problema di cercare un editor competente, professionale, affidabile, magari basandosi sul passaparola di altri autori che l’hanno già sperimentato.
È probabile che in rete – ma anche in casa editrice – a fianco di editor professionali ce ne siano altri che in buona fede credono di essere professionali, ma non lo sono. Distinguere gli uni dagli altri non è facile, anche perché in fondo ogni libro è unico (si spera) e il giudizio, e l’editing che ne consegue, è giocoforza soggettivo.
L’editor a cui…

View original post 837 altre parole